Si è detto che le mode non sono tutto, soprattutto per un ambiente eterogeneo come il bagno, eppure ci sono delle tendenze e degli elementi stilistici che contraddistinguono le varie stagioni, talvltoa in modo piuttosto curioso.

Ad esempio, il 2017 sembra l’anno della carta da parati in bagno al posto delle classiche mattonelle, magari non in toto, ma sicuramente per creare una sorta di personalità stilistica, a tema, ovviamente, marino, geometrico e così via.

Piastrelle e mattonelle, comunque, non vanno in pensione, ma si evolvono verso un mood molto elaborato, quasi barocco, lasciando da parte la loro versione minimal che tanto ha spopolato negli ultimi anni.

Un tocco rococò e retrò, quindi, si ammira anche nella scelta della rubinetteria, le cui finiture si orientano verso tonalità dorate, come la doccetta delle vasche finemente decorata, anche con impugnatura in marmo.

Il 2017, ancora, non si pone il dilemma doccia o vasca, in quanto valorizza entrambe le opzioni, perfino con il ritorno dell’amata-odiata tenda da bagno: l’unica concessione, però, è che sia una sontuosa soluzione, magari contraddisinta da motivi vintage e da cromie d’impatto mescolate tra loro.

La doccia, di contraltare, assume un aspetto più urban, dove la classica parete in cristallo può essere sostituita da separé di tendenza, in vetro bordato di metallo nero e, per non farsi mancare nulla, anche effetto finestrato.

Infine, via libera a mensole e nicchie scavate tra le piastrelle per riporre gli oggetti, senza tralasciare un brillante tocco green dato da piante e composizioni floreali a ravvivare maggiormente l’ambiente bagno glamour del 2017.

Potrebbe interessarti