Con l’approssimarsi di un appuntamento come Cersaie 2017, si torna a parlare di design anche per l’ambiente bagno, la cui, diciamo, funzione, si è totalmente rinnovata negli ultimi anni.

Infatti, quest’ultimo non è più solo un locale, per così dire, funzionale, ma si è arricchito di un significato nuovo, soprattutto per quello che riguarda il relax.

Il benessere della persona, il volersi bene ed il rilassarsi diventa imperioso in questo ambiente, il quale si avvale non solo di prodotti ricercati e di lusso, ma anche di una rivisitazione stilistica volta, come abbiamo visto in precedenza, all’hi-tech.

A partire dai rubinetti dalle tonalità ramate e dorate, il bagno si trasforma, ora, in una vera e propria stanza del wellness, una spa personale tutta per noi.

A tale proposito, intervistata da La Repubblica, l’architetto Marinella Santarelli, di Castiglia Associati, ha dichiarato: “Il bagno è diventato lo spazio a cui si dedica molta attenzione, sia per quanto riguarda la quantità di superficie che gli viene destinato, sia per la cura con la quale viene progettato e costruito. Grazie alla costante ricerca oggi sul mercato ci sono soluzioni innovative sul piano formale e prestazionale. I nuovi prodotti si avvicinano sempre di più allo stile della zona living: i piani per i lavabi da appoggio assomigliano alle basi degli scrittoi, i mobili a giorno sembrano delle vetrinette per esporre saponi, asciugamani, candele e piante. Strisce di led evidenziano i volumi e illuminano i contenitori, mentre le finiture di legno e gli abbinamenti colore ripropongono in bagno lo stesso look del soggiorno o della camera da letto. Tutto per creare un linguaggio unitario all’interno della casa”.

L’architetto Marinella Santarelli, quindi, pone l’accanto sulla personalizzazione dell’ambiente bagno, affermando che: “Negli ultimi dieci anni si è registrata una evoluzione sia dal punto di vista tipologico che funzionale. Da servizio orientato all’igiene a paradiso del benessere e del relax dedicato solo a sé, dove è possibile ritrovare l’equilibrio tra corpo e spirito. Il messaggio finalmente sdoganato è che avere cura del nostro corpo non ha solo un valore di carattere edonistico ma è legato alla sfera della salute fisica e mentale. Il nuovo bagno continuerà ad evolversi verso un interno domestico emozionale dove ciascuno potrà dedicare a se stesso tutto il tempo che desidera, lasciandosi il mondo alle spalle”.

Potrebbe interessarti