L’acqua che beviamo ogni giorno esce da un rubinetto, avviata da una semplice rotazione della manopola o dalla pressione di un pulsante. Semplice vero?

In verità, quell’acqua ha fatto un viaggio molto più lungo e complicato per raggiungerci, avendo viaggiato attraverso una vasta rete di tunnel, tubi e sistemi di filtrazione che la maggior parte di noi non vedrà mai.

Brad Temkin non è la maggior parte di noi. Nel suo libro “The State of Water”, il fotografo e nativo di Chicago documenta la bellezza dietro le strutture e i processi che trasformano la risorsa più essenziale sulla Terra.

Il progetto di Temkin è l’ispirazione per la nuova mostra del Field Museum con lo stesso nome. In apertura il 13 settembre, “State of Water: Our Most Valuable Resource” mette in mostra 31 delle 70 immagini del libro di Temkin, che si tuffa nei sistemi per lo più invisibili che gestiscono l’acqua nelle principali città degli Stati Uniti – tra cui Chicago.

Le sue fotografie mettono a fuoco straordinarie imprese umane di architettura e ingegneria, come il Deep Tunnel di Chicago di 109 miglia, il serbatoio per l’inquinamento e il controllo delle inondazioni progettato per spostare oltre 26.500 piscine d’acqua olimpioniche.

Temkin, che afferma di essere attratto dalla “stranezza” e dal “distorto senso della scala” del Deep Tunnel e di altre forme di infrastruttura idrica, vede le sue immagini come uno strumento importante per gli ambientalisti e altri che lavorano per preservare l’acqua come una risorsa. “Queste immagini affrontano l’importanza dell’acqua e celebrano le idee nel design, mostrando l’inventiva nelle infrastrutture e nell’architettura a cui nessuno pensa mai”, ha detto in una nota.

La mostra è progettata per consentire ai visitatori di contemplare l’inaspettata bellezza delle strutture e delle infrastrutture per il trattamento delle acque, tenendo anche conto dell’importanza dell’acqua pulita, secondo il Field Museum.

“Le persone pensano in modo molto unidimensionale quando si tratta di acqua”, ha dichiarato la dott.ssa Katherine Moore Powell, ecologa dei cambiamenti climatici presso il Field, in una nota. “Possiamo lottare per cercare un’immagine del mondo reale per comprendere queste idee complicate. Ad esempio, presso il MWRD [Metropolitan Water Reclamation District], l’acqua viene purificata ad un tasso di un milione di galloni al minuto. È incredibile! In che modo le persone dovrebbero apprezzare ciò che sembra, senza vederlo prima?”.