Lo stile etnico degli ultimi anni ha conquistato ogni ambiente abitativo: ecco, allora, come si può arredare il bagno con questo mood.

Innanzitutto per etnico non si intende uno stile univoco, ma si può scegliere tra diverse ed interessanti opzioni, come, ad esempio il mood orientale: quest’ultimo è ideale per coloro che cercano un design cosmopolita ma dall’accento moderno.

In effetti, l’spirazione dello stile è piuttosto minimalista, percorrendo soluzioni di arredo, sanitarie e di rubinetteria che giocano con forme essenziali e linee pulite, ma senza mai esagerare in termini quantitativi, proprio per creare un’armonia ricercata ed equilibrata.

Se si desidera un mood più elaborato e colorato, allora, ci si può rivolgere verso uno stile etnico d’impronta marocchina, ideale per ricreare una’atmosfera intrigante da “Le Mille ed una Notte”.

L’ispirazione al Marocco si diletta con tessuti importanti e scintillanti, passando per arredi ed oggetti preziosi, fino all’intensa esperienza cromatica data da piastrelle colorate e decorate a mano.

E’ un ambiente bagno romantico, che non può non completarsi con una vasca da bagno free standing, magari installata al centro della stanza e contornata di candele ed incensi.

Si vuole, invece, una via stilistica più esotica ed incontaminata, che sa di natura e safari? Ecco, quindi, che l’ambiente bagno si arreda con uno stile etnico di ispirazione africana.

Esso si caratterzza per piastrelle e rivestimenti dai toni neutri in grigio o beige, su cui spicca l’imponente presenza di mobili in legno dal colore scuro, se non nero.

E’ un ambiente che ricorda il lussuosi lodge della savana, per cui non possono manacare complementi d’arrendo come lampade etniche, tessuti dalle cromie impattanti, tappeti orientali e statuette in ebano: e il tutto si completa con la presenza centrale di uno specchio sopra il lavabo, magari contraddastinto da una cornice personalizzata in oro od argento, arricchita di motivi tribali.

Potrebbe interessarti