Ve lo ricordate Swirl? E’ il rubinetto dal concept rivoluzionario, realizzato da Simin Qiu: l’acqua esce in spirali incredibili, dalla forma decisamente intrigante.

Ma l’ideazione di questo prototipo sta nel ridurre lo spreco dell’acqua: infatti, non è facile convincere la gente a preoccuparsi di risparmiare acqua, basta chiedere alla California, dove i residenti non hanno nemmeno risparmiato la metà del fine che si erano prefissati, nonostante la siccità epica.

Ma il design più bello potrebbe tentare più persone a adottare tecniche di risparmio idrico?

Il nuovo rubinetto (Swirl, appunto) è stato progettato per utilizzare l’acqua con una riduzione del 15% di flusso in meno, grazie alla rotazione idrica in due getti separati, che creano un vortice liquido simile a un reticolo anziché un singolo flusso d’acqua.

Insomma, è il tipo di cosa che qualcuno potrebbe acquistare per come sembra, piuttosto per cosa fa. Il fatto che possa risparmiare acqua, pur mantenendo la stessa pressione, è un vantaggio secondario.

“Credo che un bel design non sia sufficiente per incoraggiare le persone a risparmiare acqua”, afferma l’allievo del Royal College of Art e creatore Simin Qiu, il cui Swirl ha vinto un premio IF Design Award lo scorso anno. “È vero che alcune persone non si preoccupano dell’uso dell’acqua. Quello che sto facendo è dare alle persone nuove scelte e nuove possibilità … Quello che mi concentro è salvare l’acqua senza compromettere l’estetica. È possibile risparmiare acqua e avere una perfetta estetica allo stesso tempo”.

 

ARTICOLI CORRELATI:

Potrebbe interessarti