Lo stilista di fama mondiale Issey Miyake ha aperto il suo negozio più grande (finora) ad Osaka. Facendo eco al flagship store di Kyoto, che ha reso omaggio alle tradizioni estetiche secolari della città, il design degli interni dello store non solo celebra l’artigianalità e l’ingegnosità della zona, ma attinge anche al suo storia.

Quando Miyake ha chiesto un concetto, Shingo Noma, ha proposto l’acqua. Come Venezia, Osaka è una città di canali modellata dall’acqua e non è un mistero il motivo per cui i nomi di molte aree di Osaka includono la parola “jima” (isola).

Riflettendo sulla storia delle origini della città, Noma ha progettato un enorme rubinetto di metallo per la segnaletica esterna del negozio, che è fissata alla sua facciata. Parlando la sera prima dell’apertura del negozio, Noma ha affermato che questo oggetto distintivo è nella tradizione di mercanti di Osaka che mostrano con orgoglio grandi spunti visivi, come l’iconico cartellone di granchi di Kani Doraku o l’uomo che corre Glico.

All’interno del negozio, le tubature su misura, tutte prodotte localmente, corrono ovunque, dalle scintillanti strutture argentate dei rack per abbigliamento a una grande pipa al centro del negozio. Il designer afferma di aver immaginato tutte le idee di Miyake che sgorgano attraverso un condotto colossale e poi fluiscono attraverso una serie di tubi verso destinazioni diverse.

Spingendo ulteriormente la metafora, lo spazio di creazione nel seminterrato del negozio ospita una mostra-evento intitolato “La fonte della creatività” di Seitaro Kuroda, conoscenza di lunga data di Miyake. Kuroda sarà effettivamente nel negozio a improvvisare illustrazioni fino al 7 settembre, anche se la sera prima dell’inaugurazione, l’illustratore ottantenne si chiedeva scherzosamente se sarebbe stato in grado di continuare.

Un altro concetto all’opera nel negozio di Issey Miyake è “omoroi”, la versione Osakan di “omoshiroi” (interessante/divertente). Mentre l’atmosfera generale è adeguatamente sofisticata, questo senso di giocosità ribolle sotto. I divani e le sedie pastello del negozio, ad esempio, sono stati modellati sulla forma di saponette.