Sono passati 10 anni da quando la Dornbracht decise di aprire una filiale in Italia: non una sede di rappresentanza o una semplice rete di agenti, ma una vera e propria filiale impiantata a Milano.

A volere fortemente questa espansione a sud fu proprio Andreas Dornbracht, nipote del fondatore e oggi amministratore delegato della Aloys F. Dornbracht GmbH di Iserlohn in Germania (la casa madre ha 10 filiali nel mondo a 60 anni dalla sua fondazione ed il 70 per cento del proprio fatturato è dovuto ad un sempre crescente export).

La sede italiana affidata a Guido Checchi (Amministratore Delegato di Dornbracht Italia), quindi, ha sviluppato un’attenzione al design nella capitale della moda, con un continuo interscambio con i migliori architetti e progettisti.
E questo, grazie soprattutto alla creazione di due figure interne, interamente dedicate al rapporto ed al confronto continuo con gli interior designer.

Andreas Dornbracht, nei giorni scorsi, ha dichiarato: “Volgendo lo sguardo agli ultimi 10 anni e ai traguardi raggiunti, siamo molto soddisfatti della decisione di fondare una filiale Dornbracht Italia per rappresentare sul territorio il gruppo Dornbracht. Le nostre aspettative sono state più che soddisfatte: i marchi Dornbracht e Alape sono ormai ben riconosciuti presso la community di architetti e designers in Italia; il Salone del mobile è diventato ormai un appuntamento fondamentale del nostro calendario fieristico internazionale e abbiamo rafforzato la nostra attività di marketing, in particolare verso gli architetti. Nonostante alcuni anni economicamente difficili, ci siamo affermati come leader di mercato nel segmento premium e lusso. Sia Dornbracht che Alape sono marchi ‘made in Germany’ molto apprezzati, come fornitori di alta qualità di rubinetti, accessori e soluzioni lavabo individuali. l’Italia, inoltre, è un mercato molto ricettivo sui prodotti Spa e benessere, e nei prossimi anni forniranno tassi di crescita positivi nel segmento spa”.

Potrebbe interessarti