Con il Salone del Mobile 2018 il Gruppo Nobili rilancia a livello internazionale annunciando, insieme alle nuove linee di rubinetteria bagno e cucina, risultati che premiano la strategia industriale dell’ultimo triennio.

Primo marchio italiano in termini di numero di pezzi prodotti, con oltre 3.5 milioni prodotti venduti nel 2017, l’azienda fondata nel 1954 da Carlo Nobili ha registrato nel 2017 una crescita dell’8%.

“Stiamo raccogliendo i primi frutti dell’imponente ristrutturazione tecnologica che ci ha visti investire su macchinari di assoluta avanguardia e nuovi impianti proprio quando la maggior parte delle aziende italiane sceglieva di produrre altrove o soccombere al mercato” spiega Carlo Alberto Nobili “con il 2018 prevediamo un ulteriore + 5% e completeremo il passaggio a un nuovo sistema operativo. E’ anche in corso una riorganizzazione sul piano commerciale e di comunicazione. Vogliamo far conoscere meglio anche agli italiani la qualità del nostro lavoro, così apprezzata all’estero e perfino nei paesi che ancora consideriamo ‘tecnologicamente avanzati’. L’Italia esprime la punta di diamante della tecnologia in moltissimi settori. Finiti i tempi delle stravaganze la gente a un rubinetto chiede prima di tutto funzionalità, solidità, facilità di manutenzione e un’eleganza senza tempo”.

Nel 2018 Nobili Rubinetterie punta a far crescere sul mercato italiano la qualità della sua rubinetteria da cucina con una nuova business unit che andrà a consolidare l’esperienza maturata anche grazie a vent’anni ricerca per brand internazionali di prestigio. A curare la spinta commerciale sui mercati esteri sarà Carlo Dal Negro, chiamato da Nobili alla Direzione Commerciale estera dell’azienda a partire da Maggio 2018.

Potrebbe interessarti