Giovedì 18 maggio 2017, si celebra la Giornata Internazionale dei Musei 2017: per l’occasione, Hundredrooms ha selezionato i musei più curiosi d’Italia, tra cui il Museo del Rubinetto di San Maurizio D’Opaglio.

In quel di Novara, esso si identifica nel distretto industriale del rubinetto, dove operano realtà importanti del Made In Italy d’eccellenza, come lo stabilimento Ottone Meloda di WTS Group.

Il Museo del Rubinetto affronta in toto il rapporto tra uomo ed acqua, goccia a goccia, proprio a partire dalle innovazioni tecnologiche che hanno contraddistinto il settore, di cui componenti fondamentali sono, appunto, rubinetti e valvole.

E’ un percorso intenso e suggestivo, non solo della storia della rubinetteria italiana e del suo indispensabile apporto all’economia del Bel Paese (che ha determinato il sorgere del distretto industriale del rubinetto e del valvolame nel Cusio), ma anche un modo per conoscere tutte le sfaccettature di questo mondo e del suo elemento liquido focalizzante che è l’acqua.

L’uomo ha “dominato” tale elemento dal punto di vista tecnologico ed igienico, trasformando la cura del corpo da un lusso riservato a pochi ad un fenomeno di massa, soprattutto tramite la ricerca di mezzi che ne facilitassero la diffusione.

Inaugurato nell’aprile del 1995, naturalmente, il Museo del Rubineto è un “racconto” dello sviluppo e della lavorazione del luogo, il cui simbolo rimarrà sempre il rubinetto: non è solo un omaggio al passato, ma una consegna a futura memoria delle prossime generazioni, proponendo “l’immenso patrimonio umano e tecnologico che ha fatto del territorio il maggior polo industriale italiano nel settore rubinettiero”.

Potrebbe interessarti