Fondata da John Michael Kohler, l’omonima società americana iniziò come produttore di attrezzi agricoli nel Wisconsin rurale; mondi lontani dalla sua attuale gamma di prodotti di design per la cucina moderna e il bagno. Dai lavabi che traggono ispirazione dai vasi cinesi, dai rubinetti eleganti agli innovativi sistemi doccia a comando vocale, l’azienda ha fatto molta strada sin dalle sue umili origini.

Accanto al suo marchio omonimo, il gruppo Kohler possiede anche la marca di rubinetteria decorativa Kallista, la società di piastrelle decorative Ann Sacks e la marca di mobili Robern; l’azienda segna il suo 145esimo anniversario quest’anno.

In questa occasione, Malaysia Tatler intervista David Kohler, presidente e CEO di Kohler, per saperne di più sulla storia del marchio e dei suoi prossimi passi.

Quali considera come alcuni dei successi più orgogliosi della società fino ad oggi?
David Kohler (DK): Sono abbastanza orgoglioso che la nostra famiglia, insieme con i nostri soci passati e presenti, abbia costruito un’incredibile compagnia in cento anni. Abbiamo attraversato 18 recessioni, due depressioni e la più recente crisi economica globale. La nostra azienda continua a prosperare e crescere a livello globale e siamo rimasti fedeli ai valori fondamentali del duro lavoro, dell’etica e dell’integrità, del rispetto per l’individuo, dell’apprezzamento per il design e le arti e del pensiero imprenditoriale. La nostra cultura è forte e globale, e questo è ciò che ci ha portato a posizioni di mercato leader ora negli Stati Uniti, in Cina, in India e in molti altri paesi in tutto il mondo. Continuiamo a vivere secondo la nostra missione e i nostri principi guida, e rimaniamo curiosi e avventurosi. Sono anche ispirato dai progressi che abbiamo compiuto come azienda nella sostenibilità e nella gestione. Siamo fermi nel nostro senso di responsabilità quando si tratta dell’ambiente, delle nostre comunità e della nostra gente. Il successo aziendale non conta molto se non possiamo dire che abbiamo lasciato il mondo in un posto migliore di quello che abbiamo trovato. Un recente progetto che ha un significato speciale per me è il sistema di filtrazione dell’acqua Kohler Clarity. Kohler ha distribuito oltre 15.000 filtri a residenti in 11 Paesi in tutto il mondo, ognuno dei quali fornisce fino a 40 litri di acqua sicura al giorno, sufficienti per una piccola famiglia. Abbiamo sviluppato il sistema di filtrazione in ceramica per fornire una soluzione interna per 1,8 miliardi di persone che non hanno accesso all’acqua potabile.

In che modo Kohler si distingue dagli altri marchi sul mercato?
DK: Siamo appassionati dei processi creativi coinvolti e ci sforziamo di fornire prodotti di qualità artigianale e offrire esperienze piacevoli e memorabili per tutti i nostri utenti. Per facilitare questo, il nostro team di gestione dedica del tempo a revisioni complete del design di tutti i prodotti. Stare al passo con ciò che sta accadendo in tutto il mondo, identificare e anticipare le tendenze e avere le persone sul terreno in culture influenti sono altri motivi per cui abbiamo successo. Con studi di design negli Stati Uniti, nel Regno Unito, a Parigi e a Shanghai, il nostro obiettivo è fornire al consumatore una gamma di prodotti che include stili, funzionalità, materiali e colori diversi per le scelte personalizzate. Il design è altamente personale e rispettiamo e valutiamo quell’elemento nel nostro mestiere.

Quali collezioni di Kohler le piacciono di più?
DK: The Numi and the Veil, i bagni intelligenti sono rockstar: li uso tutti i giorni e vorrei averli quando viaggio. Mi piacciono anche tutte le nostre linee di rubinetteria di Kohler e Kallista, sono davvero tra le più belle del mondo e i colori e le finiture che offriamo sono davvero all’avanguardia. Infine, i sistemi DTV + (TV digitale per la doccia) e Real rain shower elevano davvero l’esperienza della doccia quotidiana.

Potreste descrivere gli elementi che compongono il bagno dei suoi sogni?
DK: Il bagno dei miei sogni è morbido, caldo e sontuoso, come una spa. Questo è in effetti il ​​bagno che attualmente ho. È il mio ritiro per rilassarmi, distendermi e prepararmi per la giornata; e ha tutti gli ultimi prodotti di Kohler e Kallista per rendere questo uno spazio personale come nessun altro.

Negli ultimi anni, quali sono gli sviluppi tecnologici più significativi che hanno modellato l’industria del bagno?
DK: In termini di ciò che ha significativamente modellato l’industria del bagno, penso che i prodotti a basso consumo, la doccia digitale, l’integrazione Bluetooth, la tecnologia touchless e i servizi igienici intelligenti siano certamente in cima alla lista. Anche se la tecnologia è presente in tutto il nostro ampio catalogo e ha avanzato molti dei nostri processi e tecniche di produzione, facciamo ancora una grande quantità di lavoro manuale nelle nostre fabbriche perché crediamo nel valore e nella bellezza dell’artigianato. Non useremo mai la tecnologia solo per il suo interesse, ma preferiamo che abbia uno scopo distinto e aggiunga comodità e comfort per tutti gli utenti.

Quali sono le sue speranze per il futuro dell’azienda?
DK: Penso che la tecnologia continuerà a spingere il nostro settore verso nuove scoperte e ad estendere i limiti di ciò che crediamo sia possibile quando si tratta di funzionalità e uso dello spazio in cucina e in bagno. Abbiamo in programma di continuare a essere all’avanguardia, con progressi che hanno più senso per questi spazi.

Potrebbe interessarti