Philippe Starck ricorda uno dei suoi modelli preferiti degli anni ’90
Lo stilista parla del suo lavoro sul rubinetto AXOR, 25 anni dopo il suo lancio.

Anche per qualcuno che ha raggiunto il successo come Philippe Starck, molte cose vanno nel dimenticatoio. I disegni sono persi, i prodotti vengono interrotti o semplicemente cadono in disgrazia. Tutto sommato, la maggior parte di quello che fai, non importa quanto tu sia di talento, non sopporterà la prova del tempo.

Ma poi ci sono i sopravvissuti e i progetti di trionfi che si mantengono in vita anno dopo anno. Uno di questi successi per Starck è l’omonima linea di rubinetti che ha realizzato per AXOR nel 1994. Ora festeggia il suo 25° anniversario, il rubinetto è diventato … beh …una stella nella sua categoria ben avviata allo status di icona. Grazie a un design signorile, elegantemente industriale e minimalista, la linea sembra sempre pochi anni avanti, anche quando si avvicina a un quarto di secolo di vita.

Starck condivide alcune riflessioni sulla sua creazione e su ciò che rende AXOR Starck una linea di prodotti così speciale.

Ispirazione: l’idea era molto semplice perché, con me, tutto è semplice. È solo acqua, la bellezza dell’acqua. Ed è stato un grande onore per me parlare di acqua perché amo l’acqua. Vivo sull’acqua Sono sempre vicino all’acqua. E c’è una bellezza nell’acqua. Più metti le cose, materialità, intorno all’acqua, meno è bella. L’idea era di realizzare un design che fosse profondamente, strutturalmente rispettoso dell’acqua. E stranamente, ho avuto l’idea di una fattoria. È molto semplice in una vecchia fattoria, la relazione con l’acqua. Hai l’acqua da una fonte. C’è una pipa. Hai un secchio. Hai una pompa e l’acqua va nel secchio. La prima cosa che ha portato l’acqua nella storia è stata la pompa, e tutto doveva rendere [il design] semplice come questo.

Sfide: Stranamente, la sfida più grande è stata quella di combattere le tendenze. Questo mercato, che è un mercato molto serio, ha avuto l’idea divertente in questo momento che potremmo cambiare un rubinetto o affondare ogni due anni, come una minigonna, che è completamente ridicolo. Quando ho portato il mio rubinetto, è stata una grande sorpresa perché non era un disegno di fantasia. Ricordo anche che alcune persone mi hanno detto: “Sì, è bello, ma sai, non è molto Starck”. E ho detto, “Cos’è Starck?” Hanno detto, “Sai, cose del genere [fa un gesto della mano elaborato ]. “Ho detto, ‘Sì, ma per l’acqua, non abbiamo bisogno di cose del genere. Abbiamo solo bisogno di avere l’acqua, la bellezza dell’acqua. “Ma dopo [la sorpresa iniziale], c’era unanimità, e penso di poter dire – possiamo dire – che ha completamente cambiato il mercato.

Unicità: [AXOR Starck funziona] perché non c’è nulla di inutile. Perché la chiara visione di realizzare un modello e una collezione assolutamente senza tempo, basata sulla giusta qualità, sulla giusta intelligenza, sulla giusta visione, sulla giusta ergonomia.

Takeaway: non sono intelligente. Non sono in grado di pensare a cose complicate. Ma ho un istinto che mi dice come trovare il cuore del soggetto: l’osso, la colonna vertebrale, il centro del soggetto. E questa collezione è tutto su questo. Ecco perché questa collezione è forse uno dei migliori esempi di lavoro utile.