Si ispira al restyling di un rubinetto d’acqua: è il concetto della prototipazione di stampa 3D per rivoluzionare lo standard della rubinetteria.

Alice Spieser, diplomata nel suo Corso di Laurea in Disegno Industriale, partendo dall’idea di bere da un rubinetto senza bicchiere o tazze, ha realizzato il suddetto prodotto con la stampa 3D.

Un design semplice ma d’impatto, che si è conquistato la cadidatura al James Dyson Innovation Award, esso si presenta come un rubinetto d’avanguardia dallo stile minimalista.

In realtà, funziona tanto come rubinetto/miscelatore classico quanto fontanella, il cui getto d’acqua si chiude e si apre puntando sia verso il basso sia verso l’alto.

Il perno inclinato verso l’alto è posizionato in modo che, senza interferenze, la gravità spinga l’acqua verso il basso attraverso l’apertura opposta: mettendo un pollice o, comunque, unl dito sul foro inferiore, il getto idrico si dipana verso l’alto in un arco perfetto per bere facilmente, proprio come si confae una fontanella.

Questo “Down Up” è utile sia in termini di comodità sia per l’ambiente, poiché fa ottenere un drink veloce e facile, eliminando la necessità di un apparecchio per bere, posizionato accanto al lavello.

Alice Spieser ha collaborato con la rubinetteria KWN della Svizzera, per la progettazione della valvola del rubinetto, dal design elegante e dal disco che scorre abbinadosi alle linee del miscelatore.

Il restante dei componenti è stato stampato in 3D, proponendo una finitura disponibile nel colore nero antracite: esso è facilmente installabile in qualsiasi ambiente bagno o cucina.

Potrebbe interessarti