Quando si vuole fare il bagno o per dissetarsi, basta aprire un rubinetto e l’acqua esce. Il rubinetto dell’acqua è un dispositivo molto semplice e allo stesso tempo sofisticato che risale al 1700 a.C.

Secondo la società idraulica Plumbing Help Today, quando fu inventato per la prima volta, il rubinetto era usato per controllare l’acqua che scorreva nelle fontane nelle case private e nei bagni pubblici dell’antica Roma. L’idea di avere fontane e bagni è stata ispirata dagli antichi Egizi e Greci che hanno creato valvole per deviare l’acqua dai fiumi e altre fonti d’acqua per bere e irrigare. Questo secondo il sito di media e conoscenza Yahoo. Secondo l’Enciclopedia del web, nell’antica Roma c’erano bagni pubblici con rubinetti d’argento.

In origine, il rubinetto dell’acqua aveva due maniglie: una per l’acqua fredda e l’altra per l’acqua calda. Questa era la norma fino al 1937, quando Alfred Moen, un inventore americano e ingegnere meccanico, si è quasi bruciato le mani cercando di lavarle.

Secondo Wikipedia, l’esperienza ha ispirato Moen a inventare un rubinetto dell’acqua con una sola manopola che faciliterebbe il controllo della temperatura dell’acqua. Il suo progetto iniziale aveva valvole doppie, ma è stato rifiutato perché non funzionava bene. Nei due anni successivi, ha lavorato per apportare miglioramenti, ma non è riuscito a trovare un produttore che fosse disposto a farlo gratuitamente fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Quando la guerra finì, la produzione del rubinetto a maniglia singola di Moen iniziò e fu immediatamente richiesta in molte case. Usando il design di Moen come riferimento, altri inventori hanno migliorato il modo in cui funziona il rubinetto dell’acqua. Ad esempio, l’inventore americano Landis Perry ha progettato una valvola a sfera per controllare la pressione dell’acqua che fuoriesce da un rubinetto. Altri inventori, quindi, hanno creato filtri per ridurre la contaminazione.

I rubinetti moderni variano per forma, dimensioni e modalità di funzionamento. Altri sono progettati per il lusso. Un recente miglioramento dei tocchi pubblici è l’automazione e l’elettrificazione. Ad esempio, in alcuni bagni pubblici, gli utenti non devono toccare i rubinetti mentre si aprono da soli. Questo è molto igienico in quanto le persone non devono potenzialmente contrarre i germi dagli utenti precedenti.

Potrebbe interessarti