Non si tratta più solo di “luogo appartato”: il bagno ha ora un momento di grande design. “Con gran parte della nostra attenzione ora sul benessere, mangiare sano e meditazione, il bagno sta diventando più di un santuario”, dice la designer Tina Ramchandani. Come prova, afferma che si stanno installando sempre più vasche da bagno. “Fare il bagno sta diventando sempre più popolare, invece di fare una doccia veloce, e sto vedendo sempre più ristrutturazioni che includono vasche nelle case”.

Gli esperti prevedono che i proprietari sperimenteranno il colore, la consistenza e i materiali mentre ripensano l’estetica del loro bagno. Aspettatevi di vedere un mix di stili di transizione e contemporanei con alcuni colpi di scena inaspettati e tutta una serie di tecnologie per rendere la routine di auto-cura mattutina un po’ più unica.

Ecco i 7 trend di design 2018 per l’ambiente bagno:

1. Calcestruzzo. Dai controsoffitti lucidati alle vasche da bagno, questo composito facile da stampare è resistente e sofisticato e si abbina bene con il marmo e il legno. Il calcestruzzo è diventato uno dei miei materiali da costruzione preferiti – riflette una tendenza più ampia verso i materiali organici e di ispirazione naturale. Le imperfezioni creano profondità e carattere alle superfici e può essere caldo o fresco e miscelato facilmente con materiali organici come conchiglie, quarzo e pietra.

2. Carta da parati funky. No, non il buffo design floreale che si aveva in camera negli anni ’70 e ’80. Lo sfondo di oggi è bello, invitante e visivamente intricato. Quest’anno sta facendo un grande ritorno negli spazi abitativi e nelle camere da letto, quindi perché non anche il bagno? Se questo è un po’ troppo per il proprio gusto, si consideri un’alternativa più durevole e pratica: le piastrelle di ceramica che sono state costruite per sembrare carta da parati floreale.

3. Hardware pesante. Ciò che è vecchio è di nuovo “nuovo”: dopo decenni di downplaying di tubature per il bagno, torniamo a un hardware sofisticato che occupa un posto di primo piano in questa stanza molto importante. Pensate a rubinetti separati per l’acqua calda e fredda, una doccia amovibile in rame lucidato o un rubinetto per vasca da bagno che si sente di alta qualità e pesante quando si esegue l’immersione di fine giornata.

4. Lavandini “agresti”. Dall’autentica semplicità delle fattorie, arriva l’interior design chic. Tradizionalmente, questi lavelli sono visti nella finitura bianco lucido, ma possono anche ottenere l’aspetto di un lavandino in rame, in un moderno nichel o cromo o persino in un granito nero composito. Un altro vantaggio? I lavandini dei trogoli sono abbastanza resistenti, il che significa che sono ottimi per bagni “altamente trafficati”

5. Infissi in ottone o nero. La festa dei nostalgici degli anni ’80, perché gli ottoni sono tornati alla grande. Rubinetti in ottone e grandi apparati per l’illuminazione riportano un tocco del passato a un bagno, mantenendolo caldo e contemporaneo. L’alternativa all’ottone rimane il cromo oppure il nichel, dimostrando di aver bisogno di molto meno pulizia rispetto ai loro fratelli metallici, perché non mostrano le macchie d’acqua nello stesso modo.

6. Tecnologia strabiliante. La tecnologia intelligente continua a dimenarsi in tutta la casa ed il bagno non è da meno. Pensate ai comandi digitali per la doccia, ai rubinetti che si sincronizzano con lo smartphone e ai servizi igienici intelligenti.

7. Una nuova versione di piastrelle. Alena Capra, interior designer e portavoce di Coverings, la più grande fiera di piastrelle e pietre del Nord America, prevede che più proprietari graviteranno verso piastrelle più grandi su pavimenti e pareti, imitando l’aspetto di una lussuosa lastra di marmo, ma ad un prezzo più economico.

Potrebbe interessarti