La terra bergamasca, con le sue solide fattezze ed il suo patrimonio storico-culturale, offre la visione di un importante parterre di edifici d’impatto.

Infatti, tra Bergamo e provincia, circa un miglaio di abitazioni sono classificate come ville, castelli o, comunque, signorili.

La stessa Confedilizia, a tale proposito, parla di un numero riduttivo rispetto alla realtà, in quanto vi sarebbero altri siti che meriterebbero l’agognata e pregiata classifica.

E’ il caso della splendida villa in Val d’Astino, venduta tre anni fa per una cifra attorno ai 25 milioni di euro: essa è composta di due appartamenti da 400 metri quadri, uno da mille metri quadri e da una dependance per gli ospiti da 500 metri quadri.

E, naturalmente, non mancano, piscine, jacuzzi, garage da venti posti, ascensore, area fitness e spa e così via.

A tale proposito anche i bagni che vi si trovano rispecchiano il lusso della costruzione, con una rubinetteria dal costo di circa 25mila euro.

E qui, l’area sontuosa si spreca con una cascata come idromassaggio, vasca, marmo nero alle pareti e due lavandini, scavati in blocchi unici di marmo bianco.

Potrebbe interessarti