La rubinetteria di design, per il prossimo anno, opera con diverse sfaccettature stilistiche, tra cui vi è il riconfermato successo di un mood minimalista d’impatto.

Sebbene il suo fulcro sia l’essenzialità (di linee, forme, geometrie, colori e così via), esso è uno stile che si dimostra preziosamente versatile, in quanto può essere interpretato in modi diversi, dai più classici a quelli più innovativi, tanto da essere applicato ad eterogenee collezioni di rubinetti.

Nel caso della rubinetteria per l’ambiente bagno, il suddetto design minimalista elimina la quasi totalità di orpelli e dettagli decorativi, proprio per ammirare un rubinetto in tutta la sua funzionale (e non solo) bellezza.

A tale proposito, ciò non significa che l’eleganza stilistica viene ridotta a favore di mood freddi e senza personalità, ma bensì il contrario.

I rubinetti minimalisti, infatti, possono incorporare uno splendido design contemporaneo, dallo stile sobrio e ricercato, incentrato sugli elementi di base della stessa rubinetteria, come, ad esempio, le maniglie, caratterizzandole con esclusiva semplicità essenziale.

Infine, anche se il concetto di base è proprio la qui sopra citata semplicità, un rubinetto minimalista non è assolutamente semplice dal punto di vista tecnico e tecnologico, anzi, si rivela ancor più efficace ed efficiente per quanto riguarda obiettivi green, quali il risparmio idrico ed energetico.

Di seguito, l’innovazione stilistica della rubinetteria in campo minimal, dal nuovo catalogo 2017 di WTS Group.

Potrebbe interessarti