Le kermesse di Parigi e Milano di questo 2016 hanno dettato i trend più fashion per un ambiente bagno sempre all’ultima moda: innanzitutto, come già visto precedentemente, il bagno non si intende più, per così dire, una “toccata e fuga”, ma diventa la realizzazione di un luogo dedicato al relax ed al benessere.

Per questo motivo, l’hi-tech ha una grande presa sull’ambiente in questione, a partire dalla rubinetteria stessa, che, con una filosofia più green ed ecosostenibile, punta tanto alla riduzione dello spreco idrico quanto a ridurre i consumi ed i conseguenti costi economici.

Allo stesso modo, la doccia si trasforma per assaporare rilassanti momenti, magari in presenza di luci a led per la cromoterapia oppure ascoltando una delicata musica di sottofondo.

In tema di rubinetteria, poi, le nuove tendenze coinvolgono un design accattivante, sia moderno e minimalista sia neo retrò e più elaborato.

Lo stesso dicasi per le finiture, in cui al posto del classico cromo, si prediligono acciaio, ottone o rame, proprio perché lo scintillio metallico crea dei dolci e caldi effetti luminosi nell’ambiente, soprattutto se illuminato dalla luce soft di alcune candele…

Il colore cromo è, comunque, un evergreen, seguito a ruota da tocchi di nero e bianco, tornati alla ribalta con un fascino decisamente chic, non solo per la rubinetteria, ma anche per gli elementi stilistici che compongono il mood glamour del bagno.

A questo proposito, rivestimenti e sanitari propongono un incipit dedicato tutto al naturale, prodigandosi molto per il legno ed il suo elegante calore, magari in abbinamento ad un gres porcellanato, per un risultato ancor più evoluto.

Qualche curiosità in merito? Beh, le piastrelle assumono una forma particolare, ossia esagonale, che crea intriganti mosaici di tessere, per un quid raffinato e grintoso per il proprio ambiente bagno.

Infine, anche l’illuminazione ha il suo perché, soprattutto se si parla di luce naturale: una delle tendenze più in voga, ad esempio, è quella di un lucernario ad illuminare la doccia, se vi è la possibilità di usufruirne.