L’ambiente bagno 2.0 si avvale, oltre che di un design e di uno stile intimo, tecnologico e confortevole, di materiali che rispecchiano l’innovazione di un locale non più solo di servizio.

E’ il caso del lavabo, che, negli ultimi anni, ha conosciuto forme diverse, ma anche compositi diversi, soprattutto dalla ceramica, mantenendone, comunque intatte quelle caratteristiche che lo rendono funzionale in strutture fluide, senza necessità di giunzioni.

Ecco, quindi, il Corian®, che tra i nuovi materiali compositi è il più conosciuto: esso è una pietra acrilica decisamente versatile,che resiste all’acqua, all’umidità, alla luce solare diretta ed ai più diffusi agenti chimici, oltre che ai graffi ed alle sollecitazioni quotidiane.

Il Corian® non ha bisogno di detergenti aggressivi per essere pulito, bensì di un normale detersivo e di un panno morbido; è anche igienico, atossico ed antibatterico.

Poi, vi è il Silexpol®, un composito a base silicea mescolato a quarzo ed agglomerato con un polimero: presenta una buona flessione, che impedisce antiestetiche rotture ed un’ottima resistenza all’urto, simile a quella delle pietre naturali.

Il Mineralmarmo®, quindi, è un composto minerale, che si caratterizza per la sua duttilità da cui ottenere forme e finiture diverse: solitamente rivestito da un film di smalto tecnico (es. il poliestere acrilato), si rivela resistente ad un calore asciutto e secco, con una temperatura d’esercizio fino a 160°C; igienico e serico al tatto.

E’ il momento del Duralight®, composito a base acrilica, che ricorda le superfici naturali al tatto, in presenza, soprattutto, di finitura lucida od opaca: non ha giunzioni, è durevole e duraturo, con una grande resistenza per graffi, macchie e muffe; inoltre, è igienico, atossico e facile da pulire.

Infine, di nuova generazione è il Flumood, materiale composto da resine sintetiche (a basso contenuto di stirene) ed idrossido di alluminio, dimostrando una struttura ecologica, non porosa, ma uniforme: compatto ed atossico, si pulisce con facilità e si ripristina in modo semplice dai graffi e dalle macchie che derivano dall’uso quotidiano.