Il Centro fiera di Montichiari (BS), dal 18 al 20 maggio 2017, ospita la fiera delle lavorazioni e delle tecnologie in merito ai metalli, il Bie-Brescia industrial exhibition 2017.

I padiglioni dell’evento saranno presenziati anche dall’iniziativa Fabbrica in Fiera, promossa dall’Associazione Industriale Bresciana proprio per toccare con mano come l’Internet of Thing (IoT) si confae ad una linea produttiva.

Nel caso particolare, si espongono tutte le fasi produttive di un rubinetto a sfera: si parte dalla fornitura di una barra di ottone e si va al riscaldo e taglio barra, allo stampaggio, alla fornitura stampo, all’aspirazione fumi, alla sabbiatura, alle lavorazioni meccaniche, al lavaggio metalli e alla lavorazione sfere per valvole, fino all’assemblaggio e al collaudo, combinati alla visualizzazione dell’intero processo produttivo ed alla connessione web.

E’ una vera fabbrica funzionante, in cui ogni singola fase fa capo ad una delle undici aziende partner, ossia Almag, Farm new brass, Automazioni industriali, Stb officina meccanica, So. Tec., Cogeim europe, Btb transfer, Eurofimet, Sala, Felp assembly systems, XPlab research in automation.

Le potenzialità dell’IoT si dimostrano collegando le macchine delle varie fasi della linea produttiva ad un computer che farà da supervisore, raccogliendo dati di produzione e visualizzando, su pannelli sinottici, status delle macchine e degli impianti.

Infatti, l’intero ciclo di produzione è totalmente automatizzato, a partire dai nove robot impiegati, Scara (Selective compliance assembly robot arm, i bracci robotici) ed antropomorfi, oltre, naturalmente, ai nastri trasportatori.