In merito ad una restaurazione dell’ambiente bagno, si potrebbe optare per una colonna doccia multifunzione, la quale presenta importanti vantaggi diversi.

E’ il caso dello spazio, in quanto ne occupa pochissimo sulla parete: poi, non necessita di nuovi collegamenti all’impianto idrico, ma usa quelli già esistenti, quindi, nell’installazione, non richiede modifiche alla struttura doccia presente.

Per quanto riguarda i costi, la colonna doccia multifunzione si dimostra meno costosa ad una cabina doccia multifunzione, senza togliere nulla ai suoi numerosi vantaggi.

Le colonne doccia si possono avere in differenti altezze e possono essere ad incasso oppure a muro, ma la struttura portante della stessa è comunque fissata alla parete, sia che si tratti di modelli a terra sia sospesi; usualmente sono provviste di mensola portaoggetti, in posizione laterale.

Ecco, quindi, che non mancano comfort come jet idromassaggio, cromoterapia e musicoterapia, che richiedono il collegamento all’impianto elettrico: sono tutte opzioni dedicare al relax ed al benessere, come il soffione a pioggia, per una cascata d’acqua continua, a cui si aggiugne l’immancabile doccetta.

La rubinetteria di una colonna doccia dev’essere ad hoc, per cui ci si rivolge a prodotti termostatici per mantenere costante la temperatura dell’acqua preimpostata: non essendoci improvvisi sbalzi termici, vi è un cospicuo risparmio idrico ed energetico.

Ci sono moltissimi varianti in commerco di colonne doccia, sia per quanto riguarda le misure, sia per materiali, colori e texture: ad esempio, alcune sono retroilluminate a LED.