Un nuovo sistema modulare di regolazione temperatura e portata al Salone Internazionale del Mobile 2016 di Milano, per il nome FIMA Carlo Frattini: ecco HC, il nuovo concetto di rubinetteria.

Il progetto è firmato dal direttore creativo di FIMA, Davide Vercelli, e presenta l’innovativo sistema modulare composto da una parte esterna e da una ad incasso.

In questo modo, si hanno singoli moduli identici che vengono affiancati l’un l’altro per realizzare configurazioni molteplici, in grado di comporre i differenti componenti della serie, dal risultato uguale per ogni sanitario.

Il progettista, a tale proposito, ha una libertà assoluta, soprattutto per quanto concerne l’ambito contract; allo stesso tempo, vi è un occhio di riguardo al risparmio energetico ed alla sicurezza.

Infatti, vi è la riduzione delle superfici trattate con un processo galvanico; per quanto riguarda il design, HC propone uno stile con il suddetto corpo modulare caratterizzato da una geometria minimalista e rettangolare, proprio per elevere un concetto essenziale di architettura modernista.

In effetti, protagonista è la funzionalità, ove il design essenziale contraddistingue una sobria sezione ad L, la quale si sviluppa in lunghezza a partire dalla parete.

Senza troppi orpelli, i comandi risultano più intuitivi nel movimento, integrandosi completamente con la struttura: il flusso d’acqua si regola e si devia traendoli a sé.

Infine, la funzione di HC si dimostra duplice: da rubinetteria a mensola e piano d’appoggio.