La Fondazione Edison ha recentemente pubblicato i dati che ruotano attorno al settore della rubinetteria italiana ed i risultati ottenuti lo annoverano tra le eccellenze del Made in Italy.

Infatti, l’Italia dei rubinetti ha un posto di tutto rilievo tra i produttori mondiali: i dati registrato un fatturato di 9.2 miliardi di euro, collegato alla presenza di 313 aziende italiane ed oltre 30.000 addetti nella produzione di valvole e rubinetti.

E tutto questo è dovuto a due grandi distretti industriali del nostro territorio, ossia Cusio-Valsesia a Novara (con 74 aziende) e il distretto di Lumezzane a Brescia (con 58 aziende).

Entrambi sono il quid trainante del settore della rubinetteria italiana, proprio grazie ad tessuto industriale importante, nato dalla flessibilità di molte piccole-medie aziende, in cui si vanta una forza lavoro oltremodo qualificata, sotto i diversi aspetti che costituiscono i cardini fondamentali del comparto in questione.

Ovviamente, i distretti di Piemonte e Brescia sono il frutto di una radicata tradizione, proprio a partire dall’ambito della lavorazione dei metalli.

Il report “Monitor dei distretti del Piemonte”, di cui abbiamo precedentemente parlato, ha segnalato il risultato estremamente positivo del polo Cusio-Valsesia, per il primo trimestre del 2016, con un incremento di 1.245 milioni di euro, rispetto al primo trimestre del 2015.

Lo stesso dicasi per lo studio riportato da Anima (Federazione delle Associazioni Nazionali dell’Industria Meccanica Varia e Affine), che ha sottolineato la crescita costante del valore della produzione, per i rubinetti e le valvole, per le imprese maggiori del settore (circa 10 milioni di fatturato); le esportazioni in merito sono cresciute dello 0,8%, in particolare verso Germania, Francia, Regno Unito, Cina, Corea del Sud e Stati Uniti.

Infine, il settore della rubinetteria Made in Italy presenta un numero elevato di aziende che operano nel sotto-comparto della cosiddetta “rubinetteria di lusso ed extralusso”.

Insomma, i numeri ci sono tutti perché rubinetti e valvole appartengano alle eccellenze del Made in Italy.